Parrocchia Santa Maria degli Angeli

Vai ai contenuti
In evidenza
OTTOBRE 2019 MESE MISSIONARIO STRAORDINARIO
Battezzati e inviati: è questo lo slogan per la Giornata missionaria mondiale 2019 e per il Mese Missionario Straordinario, fortemente voluto da Papa Francesco: “Per rinnovare l’ardore e la passione, motore spirituale dell’attività apostolica di innumerevoli santi e martiri missionari, ho accolto con molto favore la vostra proposta, elaborata assieme alla Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, di indire un tempo straordinario di preghiera e riflessione sulla missio ad gentes. Chiederò a tutta la Chiesa di dedicare il mese di ottobre dell’anno 2019 a questa finalità, perché in quell’anno celebreremo il centenario della Lettera Apostolica Maximum illud, del Papa Benedetto XV”. (Discorso del Santo Padre ai partecipanti all’Assemblea delle Pontificie Opere Missionarie – 3 giugno 2017)
La Fondazione Missio, organismo pastorale della Cei, suggerisce questo tema per il mese di ottobre e tutto l’anno pastorale 2019-2020, alle comunità diocesane, unitamente alle tematiche relative al Sinodo panamazzonico che si celebrerà sempre nel mese di ottobre.
OTTOBRE 2019 MESE MISSIONARIO STRAORDINARIO
Ottobre Missionario 2019
“Battezzati e inviati”
“Carissimi siamo ormai giunti all’annuale appuntamento del mese di ottobre, il mese missionario, ci accingiamo a presentare questo Evento Ecclesiale che ogni anno ci invita a celebrare la “missionarietà” della Chiesa e, quindi, di ognuno di noi.
L’Ottobre Missionario, quest'anno Mese Missionario Straordinario, si focalizza sulle 4 domeniche del mese, di cui ciascuna ha un tema:







27 ottobre: INVIATI

Vi invitiamo caldamente a celebrare nella nostra Parrocchia la Giornata Missionaria Mondiale il 20 ottobre. Vi ricordiamo che Celebrare questa giornata non è solo raccogliere fondi, ma è aiutare la nostra comunità ad aprirsi alle realtà del mondo e a vivere un costante atteggiamento di Misericordia in ogni situazione e verso tutta l’Umanità.
Ci preme ricordarvi che il mese missionario non termina alla fine di ottobre … ma continua giorno dopo giorno nella vita quotidiana!
Dio desidera che portiamo la sua Tenerezza sempre e ovunque!

AUDIO DEL VANGELO DELLA DOMENICA
Lc 18,1-8: Dio farà giustizia ai suoi eletti che gridano verso di lui.
20 OTTOBRE 2019 - XXIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)
Es 17,8-13 Sal 120 2Tm 3,14-4,2 Lc 18,1-8: Dio farà giustizia ai suoi eletti che gridano verso di lui.

Il commento è di Paolo Curtaz
LAUDATO SI', L'ENCICLICA DEL PAPA SULL'AMBIENTE
««Laudato si’...»: così nacque la più bella poesia del mondo

«Altissimu, onnipotente, bon Signore, Tue so’ le laude, la gloria, l’honore et onne benedictione, ad Te solo, Altissimo, se konfàno et nullu hono ène dignu Te mentovare».
Il Cantico delle Creatureè una delle più belle composizioni poetiche di tutto il mondo e di ogni tempo.
Era il 1224, e Francesco giaceva ammalato su un lettuccio del suo San Damiano, la chiesetta diroccata dove una ventina di anni prima aveva ricevuto dal Cristo crocifisso il messaggio che aveva cambiato la sua vita e dove erano adesso insediate Chiara e le sue sorelle.
Papa Francesco ha voluto dedicare a quella lode infinita a Dio creatore e al creato la sua nuova enciclica Laudato Si’, che è stata pubblicata il 18 giugno, per ricordarci che l’uomo – proprio secondo la lettera e lo spirito del Genesi – non è il padrone dell’universo (Uno solo è il Padrone) ma che ne è il guardiano, il Custode; e che alla fine dei tempi, come ciascuno di noi dovrà riconsegnare a Dio la sua anima concessagli immacolata e da lui più volte sporcata e strappata, ricucita e ripulita, l’umanità dovrà riconsegnarGli il creato.
Che è stato concesso all’uomo per goderlo in tutta la sua bellezza e nella varietà infinita delle sue luci, dei suoi profumi e dei suoi sapori; ma che non gli è stato dato come un osceno balocco da violare e da prostituire, come un’immonda merce da vendere e comprare, e su cui speculare. Il creato che appartiene a tutti gli esseri umani, e soprattutto agli Ultimi della Terra.

Torna ai contenuti