Cookie Policy Privacy Policy

#LaudatoSì5 Pillola 20 maggio 2020 - Parrocchia Santa Maria degli Angeli

Vai ai contenuti

#LaudatoSì5 Pillola 20 maggio 2020

Settimana Laudato Sì
PILLOLE QUOTIDIANE DI LAUDATO SI' 2020
Papa Francesco ci invita a celebrare la settimana Laudato Sì





Carissimi continua la nostra terapia antibiotica a base di "Pillole quotidiane di Laudato Sì" nel quinto anniversario dell’enciclica di papa Francesco sulla cura della nostra casa comune.
Anche noi come comunità siamo chiamati ad essere protagonisti di un cambiamento nel nostro stile di vita, una conversione ecologica nella quale prendersi cura del pianeta e delle persone.
Il titolo della pillola di oggi è "Impoveriti nelle ricchezze".
Riflettiamo…
Senza giustizia non si può niente: non c’è pace, non c’è sicurezza, non c’è tranquillità, non c’è rispetto. Tutti lo sanno, tutti lo dicono, eppure ancora oggi nel mondo si perpetrano numerose situazioni di ingiustizia, così ben radicate da sembrare quasi normali. Pensiamo allo sfruttamento del lavoro di molti uomini, donne e bambini dei Paesi poveri, all’anomala distribuzione delle ricchezze tra Nord e Sud del mondo, all’uso sfrenato delle risorse naturali del pianeta Terra. Problemi troppo complicati per poter essere affrontati in prima persona? Nient’affatto! Ognuno, nel suo piccolo, può fare grandi cose perché il mondo diventi più giusto.
Ti sembra giusto?
Impoveriti nelle ricchezze
Immagina una torta di compleanno da spartire tra 10 amici: cosa penseresti se due di loro si mangiassero otto fette, lasciandone solo due per gli altri otto invitati? Sembra un’assurdità, ma è quello che accade con le ricchezze del mondo.
Risorse naturali: “tutto mio, tutto mio!”
Di fronte ai beni del pianeta Terra, come acqua, aria, foreste, animali, combustibili, campi da coltivare, il Nord del mondo sembra una civetta che ripete: “Tutto mio, tutto mio”. È proprio questo infatti l’atteggiamento dei Paesi ricchi di fronte alle risorse naturali: per decenni le hanno usate a dismisura, come se fossero illimitate, ed oggi i Paesi più poveri pagano il conto.
Ma io che c’entro?
Credi che gli esempi di ingiustizia descritti siano troppo complicati per essere affrontati in prima persona? Nient’affatto! Nelle piccole scelte quotidiane, ognuno può fare grandi cose perché il mondo diventi più giusto.
Per ogni prodotto hai imparato a valutare il “costo sociale”, ovvero l’eventuale sfruttamento del lavoro di chi lo ha realizzato, e il “costo ecologico”, ovvero il prezzo che la natura ha dovuto pagare perché venisse realizzato, con eventuali conseguenze negative sull’ambiente. In base al “costo sociale” e al “costo ecologico”, quando fai la spesa usa l’intelligenza e scegli:
  1. prodotti tipici della tua zona, ovvero quelli a Km zero: meno hanno viaggiato dal produttore al consumatore, meno hanno inquinato; perché comprare un’acqua in bottiglia che arriva dalle Alpi, se vivi nel Sud Italia?
  2. frutta e verdura biologica, prodotta senza uso di pesticidi;
  3. prodotti confezionati con imballaggi poco ingombranti, per limitare al massimo il volume dei rifiuti; perché comprare l’acqua in bottiglia se quella del rubinetto di casa o della fonte è potabile?
  4. frutta e verdura di stagione; perché mangiare le fragole a capodanno?
  5. prodotti facilmente biodegradabili, anziché fabbricati con materiali inquinanti, come plastica, fibre sintetiche, pile, componenti elettronici;
  6. prodotti non eccessivamente “di moda”: a volte le aziende investono più denaro in pubblicità che in qualità;
  7. un prodotto solo se ti è necessario: ti serve davvero?
  8. i prodotti del commercio equo e solidale.
Chi vuole può condividere le proprie riflessioni inviando testi, video o immagini al seguente indirizzo di posta elettronica: settimanalaudatosi@parrocchiaangeli.it

Il culmine della Settimana Laudato Sì sarà quando cercheremo di portare solidarietà al nostro mondo in un momento di preghiera condivisa, la sera del 24 maggio alle ore 21.00. Come comunità saremo uniti spiritualmente con i cattolici di tutto il mondo perché “tutto è connesso”.
Assicurati di registrare la tua partecipazione, comunicando la tua richiesta di partecipazione al seguente indirizzo di posta elettronica settimanalaudatosi@parrocchiaangeli.it e sentiti libero di condividere le tue preghiere sui social media della nostra comunità parrocchiale.

“Risana la nostra vita, affinché proteggiamo il mondo e non lo deprediamo” (Laudato Si’, 246)

“di ognuna dev’essere riconosciuto il valore con affetto e ammirazione, e tutti noi esseri creati abbiamo bisogno gli uni degli altri.” (Laudato Si’, 42)

Torna ai contenuti
Cookie Policy Privacy Policy